Official Web Site

Reviews

Rock Impressions

http://www.rock-impressions.com/spettri2.htm
La storia di questa band è molto romantica, avevano registrato un album nel 1972, ma che ha dovuto aspettare fino al 2011 per vedere la luce. L’entusiasmo e la passione dell’etichetta genovese ha dato la forza al gruppo per riformarsi, con quattro membri originali, e mettere le mani ad un nuovo album, il presente appunto. È certamente bello ritrovare dopo tanti anni l’entusiasmo e la voglia di rimettersi in gioco e, visto come va il mercato discografico di questi tempi, solo la passione più vera può dar vita ad un risultato come questo, quasi un piccolo miracolo.

Il disco rispecchia in pieno la filosofia della Black Widow, un hard prog venato di tinte dark. Fin dall’iniziale “Il Lamento dei Gabbiani” si avvertono un senso di mistero e di inquietudine crescenti. La musica è un mix di elementi, un po’ Black Sabbath, un po’ Deep Purple e un po’ King Crimson, c’è qualcosa anche di alcuni gruppi kraut rock, ma tutto sommato il gruppo riesce ad avere una propria impronta personale. Il cantato in italiano è suggestivo, i testi sono ricchi di suggestioni, anche se non è un idioma che si sposa bene col genere trattato, però il risultato è di sicuro coinvolgente e l’ascoltatore viene proiettato in un mondo arcano e molto gotico. Bella l’idea sottostante “La Nave”, un incedere tra l’epico e il jazzistico, ottimo esempio di prog immaginifico. La voce di Ugo Ponticiello ogni tanto mostra i suoi limiti, ma i testi non sono facili da cantare, sulle parti strumentali non c’è niente da ridire, sono musicisti che sanno il fatto loro. “La Profezia” è più hard rock con uno splendido hammond, lo stile è molto settantiano, ma questi sono musicisti che hanno nel dna questo modo di suonare e non è certo una colpa, ma nemmeno un limite per come la vedo io, anzi. Molto bello l’inizio incalzante di “Onda di Fuoco”, il gruppo continua ad elargire brani ricchi di gusto e questo è uno dei migliori. Bravi anche nel proporre una scaletta varia, che premia un ascolto ripetuto. Il gruppo è riuscito a proporre un ventaglio molto variegato di idee pur mantenendo un sound coerente dall’inizio alla fine.

Per tutti gli amanti delle sonorità descritte questo disco è assolutamente da prendere in considerazione, ottimamente suonato, con un songwriting pieno di gusto. Non è adatto agli amanti delle sonorità post moderne, ma è comunque un classico senza tempo. GB

This is Rock

this is rock marzo 2016

Frastuoni

http://www.frastuoni.it/?p=3833

Expose

http://expose.org/index.php/articles/display/spettri-2973-la-nemica-dei-ricordi-6.html

1617779_1172575676101159_4780348966300814891_o

Flash Forward

http://www.flashfw.it/Homepage.php?page=Rubriche%2FAntro

“ quello che per lo scrivente è il capolavoro maximo dell’anno in corso in campo prog e heavy prog!!!!!! La produzione è a dir poco perfetta e e la grafica pure.Magari i giovanotti di adesso suonassero con tanto ardor pugnace!!!! GRANDIOSI”
Ulisse Carminati Flash Forward Magazine

DPRP net

http://www.dprp.net/reviews/201587.php#spettri
“2973 MMCMLXXIII La Nemica Dei Ricordi is about 50 minutes of great music.”
Edwin Roosjen
12031519_1261258397232886_976703655756396572_o

Ver Sacrum

http://www.versacrum.com/vs/2015/10/spettri-2973-la-nemica-dei-ricordi.html
“Un susseguirsi di quadri naturale, dinanzi ai quali mostrare spontanea meraviglia, presi per mano da un insieme esperto ed evidentemente sicuro di sé e dei propri mezzi”
Hadrianus

Aristocrazia webzine

http://www.aristocraziawebzine.com/recensioni/7070-spettri-2973-mmcmlxxiii-la-nemica-dei-ricordi
“Gli Spettri sono tornati a farci visita, il prog italiano dimostra ancora una volta come stia vivendo una seconda stagione di splendore: spalancate quindi le orecchie e accogliete “2973 MMCMLXXIII La Nemica Dei Ricordi” come la bella opera che è. Ogni tanto godersi un po’ di musica nostrana ed esprimere il tanto di moda «mi piace», anche tramite un po’ di sano e dosato campanilismo, non guasta. Questa è di sicuro una di quelle occasioni: compratelo!”
Mourning
12027174_1245915075433885_4984810964102396502_o

Progressive rock Brazil

http://www.progressiverockbr.com/previews2015.htm

Magazzini Inesistenti

http://www.magazzininesistenti.it/spettri-pasionate-prog-rock-di-maurizio-garatti/
“Gli Spettri sono tornati, e sono in grande spolvero. Grande Album! “
Maurizio Garatti
11754584_1201341976557862_9172687359698549490_o

Behind the veil Greece

http://www.behindtheveil.hostingsiteforfree.com/index.php/reviews/new-albums/2161-spettri-2973-la-nemica-dei-ricordi

Esensja

http://esensja.stopklatka.pl/muzyka/recenzje/tekst.html?id=20926
11229905_1219570908068302_7829139030164531069_n

Streetclip Germany

http://www.streetclip.tv/magazine/details/reviews/article/spettri-2973-la-neica-dei-ricordi/

Debaser

https://www.debaser.it/spettri/2973-mmcmlxxiii-la-nemica-dei-ricordi/recensione

Arlequins

http://www.arlequins.it/pagine/articoli/corpointerviste.asp?chi=333#.VjUIAmCQMA4.facebook

Progarchives

http://www.progarchives.com/Review.asp?id=1456723
11824929_1215221751836551_6482190535635489028_n

Hamelinprog

http://www.hamelinprog.com/spettri-2973-mmcmlxxiii-la-nemica-dei-ricordi/
“E la proposta musicale degli Spettri è di quelle che lasciano il segno: sound granitico, aggressivo, tastiere e chitarre che giganteggiano in lungo e in largo, ritmiche rapide e possenti, un sax ispirato e canterburyano, una voce particolare adatta al clima di fondo, senza dimenticare i momenti in cui la band muta drasticamente pelle diventando “carezzevole”. Una scarica di adrenalina incredibile, condita dalla cover “spettrale” realizzata da Mattia Sarti.”

Profil Canada

http://profil.jimdo.com/chronique-review-3-1/

Music map

http://www.musicmap.it/recdischi/ordinaperr.asp?id=4450

Sputnik music

http://www.sputnikmusic.com/review/68033/Spettri-2973-La-Nemica-Dei-Ricordi/
“Better late than never for Spettri, definitely one of the highlights of Italian progressive rock in 2015. All in all, this album is not ‘only’ another promising gem for Italian progressive rock in 2015, it is also a testament of how time cannot stop the passion for writing and playing your music, without jumping on trends.”

Spettakolo

http://www.spettakolo.it/2015/09/06/chi-ha-paura-degli-spettri/
“una prova che diventa conferma e che regala alle orecchie più smaliziate un disco che altrove, e ci risiamo, sarebbe salutato come capolavoro. E poi come non innamorarsene guardando la foto del gruppo all’interno della cover…”
Marcello Valeri

Rock garage

http://www.rockgarage.it/?p=44643

Iezine

Spettri – 2973 MMCMLXXIII – La Nemica dei Ricordi

Magazzini Inesistenti

http://www.magazzininesistenti.it/spettri-pasionate-prog-rock-di-maurizio-garatti/

Music from the other side of the room

http://zacharynathanson.blogspot.it/2015/09/spettri-2973-la-nemica-dei-ricordi.html?spref=fb

Power metal warrior

http://powermetal-warrior.blogspot.it/2015/10/spettri-2973-la-nemica-dei-ricordi-2015.html

Rock garage

http://www.rockgarage.it/?p=44643

Musicalnews

http://www.musicalnews.com/articolo.php?codice=31053&sz=4

Streetclip

http://www.streetclip.tv/magazine/details/suchergebnisse/article/spettri-2973-la-neica-dei-ricordi/
11193245_1152964844728909_449020575131196237_n

Debaser

https://www.debaser.it/spettri/2973-mmcmlxxiii-la-nemica-dei-ricordi/recensione

athosenrile

http://athosenrile.blogspot.it/2015/06/spettri-2973-mmcmlxxiii-la-nemica-dei.html

Noot Rocker

http://nootrocker.blogspot.it/2015/05/dischi-spettri-spettri-1972-stampato.html
http://nootrocker.blogspot.it/2015/07/dischi-spettri-2973-la-nemica-dei.html